La "tassa Airbnb" non rende al Fisco: dalla cedolare secca 44 milioni

LA CEDOLARE SECCA SOTTO LE ASPETTATIVEL’applicazione della cedolare secca alle piattaforme come Airbnb che agiscono da intermediari per affitti brevi non starebbe dando i risultati sperati. Ad aderire sarebbero solo 2700 contribuenti e le entrate per il 2018 sono state soltanto di 44 milioni contro i 139 stimati.

Pubblicato da Mario Moroni su Martedì 2 aprile 2019

LA CEDOLARE SECCA SOTTO LE ASPETTATIVE
L’applicazione della cedolare secca alle piattaforme come Airbnb che agiscono da intermediari per affitti brevi non starebbe dando i risultati sperati. Ad aderire sarebbero solo 2700 contribuenti e le entrate per il 2018 sono state soltanto di 44 milioni contro i 139 stimati.